Truffa dello specchietto: beccati dalla Polizia gli specialisti del raggiro agli automobilisti

All’interno del loro veicolo, ben occultata sotto una sciarpa, veniva notata una chiave meccanica per lo smontaggio degli pneumatici ed un gesso nero, sovente utilizzato per simulare graffi sulla carrozzeria.
di redazione 2
6 giorni fa
13 Gennaio 2021

Truffa dello specchietto: beccati dalla Polizia gli specialisti del raggiro agli automobilisti.

Nella trascorsa giornata i poliziotti del Commissariato Borgo Ognina (Catania) hanno denunciato in stato di libertà i pluripregiudicati adraniti R. A. e D.G..

I due sono stati denunciati: per il reato di cui all’art. 76 comma 3 del dlgs.vo. 159/2911, avendo violato la misura di prevenzione irrogata dal Questore di Catania di fare ritorno per un periodo di tre anni nel Comune di Catania; in ragione della personalità delinquenziale dei due, abitualmente dediti ad attività delittuose.

La coppia, specializzata nello stratagemma della cosiddetta “truffa dello specchietto”; veniva sorpresa dagli agenti mentre si aggirava, a bordo di un’autovettura, per le vie del centro cittadino; verosimilmente in cerca di una vittima da truffare.

I due malfattori, alla vista della pattuglia, tentavano la fuga ma venivano subito bloccati e sottoposti a un controllo di polizia.

All’interno del loro veicolo, ben occultata sotto una sciarpa, veniva notata una chiave meccanica per lo smontaggio degli pneumatici ed un gesso nero, sovente utilizzato per simulare graffi sulla carrozzeria. Pertanto, i due venivano deferiti all’A.G.

Sanzionati anche per la violazione delle norme volte al contenimento della pandemia da Covid-19, perché fuori dal loro comune di residenza.

Quello della truffa dello specchietto è uno degli spedienti più utilizzati dai truffatori per estorcere denaro, poiché di semplice realizzazione:

un rumore sulla fiancata dell’auto; un automobilista che si avvicina accusandoci di avergli urtato o rotto lo specchietto; un complice che recita il ruolo del finto testimone; la contestuale richiesta di una somma di denaro per riparare il danno; con la scusa di non voler coinvolgere le assicurazioni.

Laddove si avesse il sospetto di essere vittime di tale truffa, è consigliabile chiedere immediatamente l’intervento delle forze di polizia chiamando il 112 ed aspettare sul posto l’arrivo di una pattuglia.

Grazie alla Polizia sono stati beccati gli specialisti della truffa dello specchietto.

Clicca qui tutte le altre notizie di OndaSana.it. – Segui gli aggiornamenti “social” cliccando “mi piace” sulla pagina Facebook di OndaSana.

Temi di questo post