Sbloccata la decontribuzione, più investimenti al Sud

De Luca: Le aziende del Sud, dunque, potranno godere delle agevolazioni con il taglio della contribuzione del 30% per l'anno 2021.
di redazione 2
1 settimana fa
23 Febbraio 2021

Sbloccata la decontribuzione, più investimenti al Sud

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, è intervenuto in merito:

“Aver acceso i riflettori sulla mancata applicazione della norma sulla decontribuzione al Sud e aver sollecitato l’intervento del Governo ha prodotto un immediato importante risultato:

la Commissione Europea ha dato il parere favorevole e l’Inps ha tempestivamente adottato la circolare applicativa.

Le aziende del Sud, dunque, potranno godere delle agevolazioni con il taglio della contribuzione del 30% per l’anno 2021.

Ciò assicura liquidità, da’ ossigeno in questo periodo di difficoltà e crea, contestualmente, le condizioni per una ripresa.

Con un taglio strutturale del costo del lavoro ora diviene più vantaggioso investire al Sud.

Continueremo a porre l’attenzione su questa importante misura perché, pur subordinata alle autorizzazioni della Commissione Europea, venga applicata anche negli anni futuri, fino al 2029, come previsto nella Legge di stabilità.

Un incentivo determinante per investire e delocalizzare nel Mezzogiorno”. Queste le parole del Governatore della Campania De Luca.

L’Inps, ricevuto il nulla osta dal Ministero del Lavoro e a seguito della autorizzazione della Commissione Europea, ha pubblicato la circolare con le istruzioni operative per l’agevolazione contributiva per l’occupazione in aree svantaggiate, denominata Decontribuzione Sud.

La misura è applicabile a partire dal 1° gennaio 2021 e con la denuncia del prossimo mese le imprese potranno fruire dell’esonero parziale relativo sia al mese di febbraio che a quello di gennaio.

La suddetta agevolazione spetta in riferimento ai rapporti di lavoro dipendente, con esclusione del settore agricolo e dei contratti di lavoro domestico.

In particolare, è pari al 30% della contribuzione mensile dovuta fino al 31 dicembre 2025; al 20% dei contributi dovuti per gli anni 2026 e 2027; al 10% per gli anni 2028 e 2029.

La circolare fornisce le indicazioni e le istruzioni limitatamente al periodo 1° gennaio 2021 – 31 dicembre 2021, oggetto della Decisione C(2021) 1220 final del 18 febbraio 2021 di autorizzazione da parte della Commissione europea.

Sbloccata la decontribuzione, più investimenti al Sud

Clicca qui tutte le altre notizie di OndaSana.it. – Segui gli aggiornamenti “social” cliccando “mi piace” sulla pagina Facebook di OndaSana.

Temi di questo post