Salvini lancia la “destra” cattolica in Europa: vertice a tre con Orban e Morawiecki

Ungheria, Polonia, Italia: l'operazione europeista della Lega con Fidesz e PIS
di redazione 2
6 mesi fa
2 Aprile 2021

Salvini lancia la “destra” cattolica in Europa: vertice a tre con Orban e Morawiecki.

Alla vigilia del 1 aprile, Budapest ha ospitato un incontro tra il primo ministro ungherese Viktor Orban e il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki con il senatore italiano Matteo Salvini, leader della Lega.

Nel febbraio 2021, la Lega del Nord si è unita alla nuova coalizione di governo in Italia.

All’incontro di Budapest è stato annunciato che Ungheria, Italia e Polonia stanno progettando insieme il futuro. Quindi, l’unione di destra – “a destra del centrodestra, ma non all’estremità destra” – è designata nell’Unione europea.

Anche la bandiera verrà lanciata: questa è una vera democrazia cristiana.

I Democratici cristiani attualmente mancano di una rappresentanza adeguata in Europa e stiamo lavorando per avere voce, rappresentanza e peso nella politica europea, ha affermato il primo ministro Orban dopo l’incontro.

Il primo ministro ungherese Viktor Orban ha ospitato giovedì un incontro con il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki e il leader della Lega italiana Matteo Salvini; per discutere la creazione di una nuova formazione nazionalista di destra sulla scena politica europea.

Alla conferenza, i tre hanno promesso di continuare la cooperazione tra i loro partiti per realizzare quella che Orban ha definito una “rinascita europea”.

Tuttavia, hanno fornito pochi dettagli sulla natura di una possibile alleanza futura. Due settimane fa, il partito Fidesz al governo di Orban in Ungheria ha finalmente lasciato il Partito popolare europeo.

Il leader della Fidesz ha espresso l’auspicio di una “riorganizzazione della destra europea”. “Ci siamo riuniti qui per pianificare e parlare del futuro dell’Europa”, ha detto Orban in una conferenza stampa.

Ha sottolineato che tutti erano uniti intorno all’idea di Salvini di un “rinascimento europeo”; poiché milioni di cittadini europei erano privi di “una rappresentanza adeguata ed efficace”.

Salvini lancia la destra cattolica in Europa e ha espresso l’auspicio che la sua Lega; la Fidesz e il partito al potere in Polonia “Diritto e Giustizia” si fondano sulla scena europea, definendo “storico” l’incontro, che si è svolto il giovedì santo cattolico.

Morawiecki ha ribadito l’appello dell’ospite per la creazione di una forza politica europea che “rispetti la sovranità e la libertà nazionali” e difenda i valori tradizionali.

La formazione di un’ampia coalizione di forze di destra in Europa avrebbe dovuto affrontare molte difficoltà a causa delle differenze politiche tra i membri; come l’atteggiamento nei confronti della Russia. Mentre l’ex ministro degli Interni italiano, Salvini, chiedeva la revoca delle sanzioni contro Mosca, ed era indagato per aver partecipato a un piano di finanziamento russo per la Lega.

Anche l’Assemblea nazionale francese di Marin Le Pen ha stretti legami con Mosca;  mentre il partito polacco “Diritto e Giustizia” è un convinto oppositore della Russia e dell’annessione della Crimea. Sostiene l’Ucraina nel conflitto con i separatisti filo-russi nel Donbass.

In conferenza stampa, Orban ha detto che il prossimo incontro dei tre politici sarà a maggio, probabilmente a Varsavia.

Temi di questo post