Minacce via e-mail al Ministro della Salute Speranza

Indagate quattro persone in diverse città per aver mandato messaggi minatori
di redazione 2
1 mese fa
2 Aprile 2021

Minacce via e-mail al Ministro della Salute Speranza.

Quattro persone sono sotto inchiesta per presunta minaccia via posta elettronica al Ministro della Salute Roberto Speranza.

L’inchiesta condotta dalla Procura della Repubblica di Roma vede coinvolte quattro persone indagate per “minaccia aggravata” ai danni del Ministro Speranza.

Le indagini coordinate dalla Procura romana, sono state condotte dai Carabinieri del NAS  (Nuclei Antisofisticazione e Sanità).

I Carabinieri hanno perquisito in diverse città d’Italia le residenze dei quattro indagati per minaccia aggravata ai danni del Ministero alla Salute del Governo italiano, retto dal premier Mario Draghi.

I quattro indagati sono residenti nelle province di Torino, Cagliari, Varese ed Enna.

Il motivo delle minacce inviate, tramite i messaggi di posta elettronica, al Ministro è ricercare negli ambienti dei cosiddetti negazionisti.

nella contrarietà da parte dei quattro indagati delle misure restrittive adottate dal Governo a causa della pandemia da cavid-19.

Tra ottobre del 2020 e gennaio del 2021, hanno inviato svariati messaggi contenenti gravi violenze e persino di morte al Ministro della Salute Speranza.

L’indagine, condotta dalla Procura di Roma e seguita dai Carabinieri dei Nas della Capitale; ha accertato che gli indagati usavano un server internet registrato al di fuori dell’Unione Europea.

Sequestrata l’attrezzatura elettronica utilizzata dai sospettati a seguito perquisizioni domiciliare presso le abitazioni degli indagati.

Il pubblico ministero sta conducendo un’indagine approfondita sulle minacce aggravate via e-mail al Ministro della Salute Speranza.

Il tutto al fine di confermare se questi episodi sono collegati ad altre organizzazioni o individui riconducibili ad organizzazioni negazioniste.

Temi di questo post