L’Esercito blocca e sequestra due veicoli utilizzati per la raccolta del “ferrovecchio”

1 settimana fa
15 Ottobre 2020
di redazione 2

CASERTA – Una pattuglia dell’Esercito, appartenente al Raggruppamento “Campania” operante nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”, durante l’attività di controllo del territorio nel comune di Villa Literno in provincia di Caserta, ha individuato e fermato due veicoli intenti nella raccolta di scarti ferrosi di varia tipologia, riconducibili alla categoria dei rifiuti speciali non pericolosi.

I militari dell’Esercito hanno posto in stato di fermo i conducenti dei due veicoli, che risultavano sprovvisti non soltanto delle previste autorizzazioni di legge per la gestione e raccolta dei rifiuti, ma perfino degli stessi documenti di circolazione. Accompagnati presso il comando stazione Carabinieri di Casal di Principe, sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria mentre i veicoli sono stati sequestrati. Si attende che il Dipartimento Provinciale dell’Arpac di Caserta svolga gli accertamenti di competenza.

Il Raggruppamento Campania non è nuovo all’individuazione di persone atte allo sversamento o trasporto illecito di scarti di lavorazione. Lo scorso 5 ottobre un’altra pattuglia dell’Esercito, durante l’attività di controllo del territorio, aveva individuato e bloccato nelle campagne del comune di Sant’Antimo (Na) una persona intenta a prelevare da un fondo agricolo un grosso quantitativo di “contatori del gas” di dubbia provenienza.

temi di questo post