Il vaccino di AstraZeneca è sicuro: l’Agenzia europea per i medicinali toglie ogni dubbio sui coaguli di sangue

di redazione 2
3 mesi fa
19 Marzo 2021

Il vaccino di AstraZeneca è sicuro: l’Agenzia europea per i medicinali toglie ogni dubbio sui coaguli di sangue.

L’Italia ha deciso di riprendere l’uso del vaccino AstraZeneca contro Covid-19 dopo che l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha dichiarato il farmaco sicuro.

Il premier Mario Draghi ha accolto con favore la dichiarazione del regolatore europeo. “Le vaccinazioni riprenderanno venerdì. Il nostro obiettivo non è cambiato: vaccinare quante più persone possibile e farlo il più rapidamente possibile”.

In precedenza, il comitato di esperti sulla sicurezza dei farmaci dell’Agenzia europea dei medicinali; durante la valutazione delle informazioni sulle complicanze in coloro vaccinati con il vaccino AstraZeneca contro il coronavirus, ha valutato il farmaco come un “vaccino sicuro ed efficace” .

“Il comitato ha anche concluso che il vaccino non è associato al rischio di coaguli di sangue e problemi di coagulazione del sangue”, ha affermato Emer Cooke, capo dell’Agenzia Europea dei fermaci.

Allo stesso tempo, Cooke ha osservato che, tuttavia, è ancora impossibile rifiutare completamente la versione della relazione tra la formazione di coaguli di sangue con la vaccinazione con questo farmaco.

Ha spiegato che gli esperti hanno identificato pochissimi casi in cui non vi è alcuna certezza completa sulla causa dei coaguli di sangue.

“Ma non possiamo ancora escludere completamente i collegamenti tra questi casi e il vaccino”, ha concluso la Cooke.

In precedenza, diversi paesi europei, tra cui Germania, Francia, Italia e Spagna, avevano annunciato la sospensione dell’uso del vaccino AstraZeneca. Ciò è accaduto dopo le segnalazioni di casi di coaguli di sangue dopo la vaccinazione.

Secondo l’azienda AstraZeneca, ad oggi 17 milioni di persone sono state vaccinate con il suo vaccino Covid-19 nell’UE e nel Regno Unito. Allo stesso tempo, a partire dalla scorsa settimana, sono noti meno di 40 casi di coaguli di sangue.

Da oggi Francia, Germania, Italia, Lettonia, Lituania e Cipro hanno ripreso la vaccinazione con il vaccino dell’AstraZeneca.

Il ministro della Salute tedesco Jens Spahn ha affermato che interrompere le vaccinazioni per motivi precauzionali è stata la decisione giusta; aggiungendo che le vaccinazioni di AstraZeneca riprenderanno in tutto il paese già da oggi.

La Francia ha anche affermato che riprenderà l’uso del vaccino, con il primo ministro Jean Castex programmato per ricevere le vaccinazioni venerdì pomeriggio, 19 marzo.

Il primo ministro italiano Mario Draghi ha detto che la priorità del governo italiano rimane ora la prima vaccinazione possibile del maggior numero di persone possibile.

La Spagna ha dichiarato che sta valutando la possibile ripresa delle vaccinazioni e Cipro, Lettonia e Lituania hanno confermato questa intenzione incondizionatamente.

Ricordiamo, la pausa nella vaccinazione di AstraZeneca in diversi paesi dell’Unione Europea; si è verificata a causa del fatto che c’erano informazioni sulla comparsa di coaguli di sangue nei pazienti dopo l’iniezione.

Ma il 18 marzo, l’Agenzia europea per i medicinali ha dichiarato il vaccino AstraZeneca sicuro per un uso futuro a seguito di un’indagine sulle segnalazioni di coaguli di sangue.

Temi di questo post