Governo Conte: in Senato ottenuta la fiducia “risicata” con 156 voti

Sono stati 140 i voti contrari. A salvare il Governo è stata proprio l'astensione dei 16 componenti di Italia Viva, mentre due senatori di Forza Italia hanno votato a favore.
di redazione 2
1 mese fa
20 Gennaio 2021

Governo Conte: in Senato ottenuta la fiducia “risicata” con 156 voti

Il Governo ha attenuto la fiducia con 156 sì, 140 no e 16 astenuti. Questo è il risultato della votazione in Senato sul governo Conte bis.

Il Senato ha votato la fiducia al Governo retto dal Premier Giuseppe Conte che ieri aveva ottenuto la fiducia alla Camera dei Deputati.

Quella di eri è stata una maggioranza assoluta, mentre quella di ieri in Senato è stata abbastanza risicata con soli 156 voti a favore, 140 contrari e 16 astenuti.

A salvare il Governo è stata proprio l’astensione dei 16 componenti di Italia Viva, mentre due senatori di Forza Italia hanno votato a favore.

Si attende ora la decisione del premier Conte, che ottenuta la fiducia al suo Governo dai due rami del Parlamento; dovrà nominare i nuovi ministri e sottosegretari e comunicarli al Presidente della Repubblica.

“Il Governo ottiene la fiducia anche al Senato. Ora l’obiettivo è rendere ancora più solida questa maggioranza. L’Italia non ha un minuto da perdere. Subito al lavoro per superare l’emergenza sanitaria e la crisi economica. Priorità a piano vaccini, Recovery Plan e dl ristori”, è il primo commento su Twitter del premier.

Il Quirinale prende atto del voto sul governo Conte. Il Capo dello Stato ha seguito dal suo studio il dibattito e il voto del Senato, come ha fatto ieri per il dibattito e il voto della Camera. E alla fine di una giornata sul filo dei numeri constata l’esito del voto parlamentare.

La proclamazione dei risultati è stata attesa a lungo, per due senatori “ritardatari”, riammessi al voto dopo la consultazione del video della seduta. La presidente del Senato Elisabetta Casellati ha riammesso al voto l’ex M5s Lello Ciampolillo e Riccardo Nencini (Psi).

In ‘soccorso’ del governo arrivano i voti degli ex M5s, anche se non tutti quelli sperati: votano la fiducia Lello Ciampolillo, Gregorio De Falco, Luigi Di Marzio, oltre a Maurizio Buccarella passato al Maie a Tommaso Cerno, che fa rientro nel Pd, Sandra Lonardo. Votano sì i tre senatori a vita Liliana Segre, Mario Monti e Elena Cattaneo.

I voti contrari sono 140. Italia viva regge: su 17 senatori presenti (Mauro Marino assente per Covid), in 16 seguono la linea indicata da Matteo Renzi e si astengono. Vota sì, invece, Riccardo Nencini, che spiega di essere stato “convinto” dalle parole del premier.

Gli assenti, oltre ai due senatori per Covid (Marino e Castiello di M5s), sono i senatori a vita Renzo Piano e Carlo Rubbia e Giorgio Napolitano (in congedo), Umberto Bossi e due senatori di Forza Italia-Udc, Salvatore Sciascia e Sandro Biasotti.

Clicca qui tutte le altre notizie di OndaSana.it. – Segui gli aggiornamenti “social” cliccando “mi piace” sulla pagina Facebook di OndaSana.

Temi di questo post