E’ partito Pitti Uomo: sfilate in streaming

di redazione
6 giorni fa
13 Gennaio 2021
E’ partito Pitti Uomo: sfilate in streaming

E’ partito Pitti Uomo: sfilate in streaming.

Ore 10. In diretta streaming da Solomeo, sede del suo quartier generale Brunello Cucinelli apre la conferenza stampa della nuova edizione di Pitti Uomo, che come già previsto e annunciato segue il formato digitale, aspettando una possibile edizione dal vivo il prossimo febbraio.

Pandemia permettendo. Catapultati come ci si trovasse davvero in Fortezza da Basso, con una ricostruzione perfetta del consueto stand che Cucinelli allestisce per i vari Pitti Uomo, con tanto di modelli che indossano la nuova collezione, con l’imprenditore umbro che taglia idealmente il nastro della nuova edizione, ci sono anche l’amministratore delegato di Pitti Uomo, Raffaello Napoleone e il direttore generale, Agostino Poletto.

«Non sappiamo ancora se potremo fare Pitti Uomo a febbraio, dipende dal prossimo Dpcm, ma senz’altro torneremo ad abbracciarci in Fortezza da Basso a giugno per il centesimo Pitti Uomo, un’edizione che dovrà essere straordinaria.

La moda ha bisogno dello scambio di idee, la gente ha voglia di toccarsi, baciarsi, vestirsi», dice Brunello Cucinelli. Che continua «Pitti c’è e ci sarà sempre e il digitale dovrà interfacciarsi col fisico.

Questa è la sfida vera. Il vaccino ci dà speranza, aspettiamo con fiducia le decisioni del Governo. E torniamo a guardarci dentro, a curarci l’anima, come abbiamo fatto in questi ultimi mesi».

Nel frattempo il menswear maschile per la stagione autunno/inverno 2021-22 approda da oggi su Pitti Connect, piattaforma pensata per buyer, giornalisti e addetti ai lavori.

Pitti Connect, a tutti gli effetti formato digitale della 99esima edizione di Pitti Uomo, comprende le proposte di circa 250 aziende che resteranno online sino a fine marzo.

«La piattaforma Pitti Connect è molto rinnovata rispetto alla scorsa estate» – spiega Agostino Poletto, direttore generale – «le nuove funzionalità sono state pensate e realizzate per le necessità delle aziende nel rapporto con i compratori.

Il principio è dare ai nostri espositori l’opportunità di rilasciare più contenuti durante il periodo in cui saranno online».

«In questa edizione Pitti Uomo sarà articolato in tre macro aree – sottolinea ancora Agostino Poletto, – per dare rappresentanza al mondo classico-contemporaneo (FantasticClassic), lo sportswear e l’outdoor (Dynamic Attitude) e la ricerca (SuperStyling).

Il baricentro di questa edizione è giocoforza italiano – sottolinea Agostino Poletto – e siamo felici dell’impegno profuso da un gruppo molto qualificato di campioni nazionali per animare il salone con live streaming, eventi speciali e una costante comunicazione.

Ma voglio ringraziare quegli espositori esteri che, nonostante le difficoltà, hanno deciso di partecipare: alla scena estera dedicheremo i Pitti Olympics; un progetto online che valorizza una serie di interessanti brand selezionati per paese».

A dare il via agli eventi speciali in streaming ci ha pensato stamattina Brunello Cucinelli con un evento direttamente dal borgo di Solomeo.

Domani Claudio Marenzi racconterà in diretta dallo show room di Milano le nuove collezioni Herno e Laminar con un focus speciale su Herno Globe, etichetta dedicata ai prodotti green del marchio, con la partecipazione speciale di Oscar Farinetti. Giovedì’ Kiton aprirà al pubblico le porte dell’atelier di Napoli mentre Lardini svelerà le nuove proposte A/I 2021-22 da Filottrano attraverso un tour guidato dalla famiglia degli imprenditori marchigiani tra gli spazi produttivi della sede.

Tra i progetti speciali digitali spiccano anche Ten C, brand di outerwear di proprietà di Fgf industry; con uno speciale contenuto editoriale che anticipa l’installazione multimediale che lo renderà protagonista al salone.

Cp Company sceglie Pitti Uomo come piattaforma per il lancio di ‘Cp Company Cinquanta’; un progetto volto a celebrare cinque decadi di storia del brand italiano.

La sezione Sustainable Style lanciata la scorsa estate conferma l’impegno a promuovere in maniera concreta una moda menswear responsabile; ospitando e valorizzando una selezione dei più interessanti designer da tutto il mondo, che coniugano ecosostenibilità, etica produttiva, estetica, stile e business.

Il 14 gennaio verrà annunciato il vincitore del Premio Reda x Sustainable Style, scelto tra i protagonisti dell’edizione della scorsa estate; che ha avuto la possibilità di produrre una capsule collection per Rewoolution, il marchio activewear di Reda Group.

Lo stesso giorni Polimoda presenterà sulla piattaforma una conversazione con la stilista olandese Iris van Herpen. Pitti Uomo torna a promuovere anche i giovani creativi dall’Africa selezionati da Ethical Fashion Initiative, il programma dell’International Trade Center; un’agenzia a mandato congiunto con le Nazioni Unite e l’Organizzazione mondiale del commercio.

Il designer finlandese Rolf Ekroth torna con una collezione green ispirata ai film horror anni 80 e alle tradizioni contadine nordiche; realizzata utilizzando per la prima volta il Bio2Textile, nuovo tessuto sviluppato dalla società energetica finlandese Fortum con gli scarti agricoli della paglia. E’ partito Pitti Uomo: sfilate in streaming.

Clicca qui tutte le altre notizie di OndaSana.it. – Segui gli aggiornamenti “social” cliccando “mi piace” sulla pagina Facebook di OndaSana.

Temi di questo post