Cinque anziani morti in una Rsa: probabile intossicazione

di redazione
1 mese fa
16 Gennaio 2021
Cinque anziani morti in una Rsa: probabile intossicazione

Cinque anziani morti in una Rsa: probabile intossicazione.

In una casa di riposo a Lanuvio, vicino Roma, almeno cinque anziani sono stati ritrovati morti, si sospetta per intossicazione da monossido di carbonio.

Secondo quanto riportato da Tgcom24, altre sette persone sono state trasferite d’urgenza in ospedale in gravi condizioni.

Erano tutti ospiti della Rsa “Villa dei Diamanti” di via Montegiove nuovo, nelle campagne di Lanuvio. La struttura era adibita anche a centro Covid e ospitava 10 anziani.

L’allarme è stato dato da un addetto alla struttura che arrivando nella mattinata di oggi ha trovato in stato di incoscienza i dieci ospiti, oltre a due operatori sanitari. Ancora da verificare le cause della morte.

Tra le prime ricostruzioni riportate dal Corriere, la strage sarebbe stata causata da un’intossicazione da monossido di carbonio, per le esalazioni provenienti dall’impianto di riscaldamento. Ma non si escludono altre ipotesi.

In corso le indagini dei Carabinieri della stazione di Lanuvio e della Compagnia di Velletri. Il 118 ha trasportato all’ospedale di Tor Vergata in gravi condizioni altri 5 ospiti e 2 operatori.

Sono intervenuti i vigili del fuoco con le apparecchiature necessarie a rilevare eventuali sostanze tossiche.

Lanuvio è un comune italiano di 13 239 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio.

Situato a circa 33 km a sud est della capitale, sui Colli Albani, il suo territorio ricade in parte all’interno dei confini del parco regionale dei Castelli Romani.

Clicca qui tutte le altre notizie di OndaSana.it. – Segui gli aggiornamenti “social” cliccando “mi piace” sulla pagina Facebook di OndaSana.

Temi di questo post