Il Premier Draghi questa sera a Ciampino per il rientro delle salme

Disturbo vestibolare per il Capo dello Stato che non ci sarà per accogliere le salme
di redazione 2
1 settimana fa
23 Febbraio 2021

Il Premier Draghi questa sera a Ciampino per il rientro delle salme

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a causa di un disturbo vestibolare, è stato purtroppo costretto ad annullare la sua presenza all’Aeroporto militare di Ciampino per il rientro delle salme dell’ambasciatore Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci.

È quanto comunica l’ufficio stampa del Quirinale.

Ci sarà invece il presidente del Consiglio, Mario Draghi, stasera all’aeroporto di Ciampino per accogliere le salme dell’ambasciatore Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci, uccisi ieri in un attentato in Congo.

L’aereo militare con a bordo le salme di Attanasio e Iacovacci è decollato alle 16.20 da Goma, capitale del Nord Kivu; e dovrebbe atterrare in Italia in tarda serata, intorno alle ore 23.00.

Saranno presenti il ministro agli Affari Esteri Luigi Di Maio e il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini.

In merito all’attacco in Congo, è intervenuta con una nota la Farnesina:

Il Ministero degli Esteri non risparmierà alcuno sforzo, in coordinamento con tutti i competenti apparati dello Stato; per arrivare ad una corretta ricostruzione del tragico attacco in RDC  nel quale hanno perso la vita l’Ambasciatore Luca Attanasio ed il Carabiniere Vittorio Iacovacci.

A tale riguardo, come in ogni tragica circostanza che coinvolge nostri connazionali all’estero, e nel rispetto del  dolore delle famiglie delle vittime; la Farnesina auspica la massima cautela nel dare spazio a  ricostruzioni mediatiche che potrebbero rivelarsi  approssimative o addirittura fuorvianti.

Nelle prossime ore è del resto prevista una informativa del ministro Di Maio in cui verranno fornite al Parlamento tutte le informazioni al momento disponibili.

Clicca qui tutte le altre notizie di OndaSana.it. – Segui gli aggiornamenti “social” cliccando “mi piace” sulla pagina Facebook di OndaSana.

Temi di questo post